la cucina ribelle

Datemi un forno e cambierò il mondo

Laura’s Pecan Tart per cuori spezzati

Suzanne Vega- Caramel

In questo periodo non viaggio molto, mio malgrado. Però ho un’alleata preziosa, che lo fa al posto mio. E che mi porta sempre quella cosa particolare,  quella prelibatezza proprio in linea con le mie curiosità e che, nella mia piccola città, non è di facile reperibilità.

IMG_0554 (1)

In questi giorni è arrivata da me con una storia di cuori spezzati e una confezione di noci pecan. Mi è sembrato giusto usare le noci per una torta dolce e consolante, di quelle che non si bada alle calorie (e con la prova-costume alle porte, lo so, si dovrebbe!) e ci si lecca letteralmente le dita quando si è finito di mangiare.

La ricetta è di Sigrid, del Cavoletto di Bruxelles, che seguo da ormai non so nemmeno quanto, nei suoi viaggi e nelle sue evoluzioni, e si chiama proprio così: Laura’s Pecan Tart. Insomma, era da provare!!

Naturalmente ho apportato le mie modifiche (cchevelodicoafare?): con queste dosi infatti ho fatto 2 crostatine e una crostata da 16 cm di diametro. Unica accortezza: fate un bordo bello alto, perché il caramello in cottura tende a strabordare, sporcare il forno, bruciare, fare fumo e un odore non proprio gradevole 🙂

Per la base:

  • 150 gr di farina di farro
  • 100 gr di farina integrale
  • 1 uovo
  • 30 gr d’olio EVO
  • 2 cucchiai di panna
  • acqua q.b.

Per il ripieno:

  • 300 gr di zucchero di canna grezzo
  • 200 ml di panna
  • 2 cucchiai di miele
  • 200 gr di noci pecan per la crostata e 100 gr di anacardi per le crostatine

Per la base, mescolare da un lato le farine, dall’altra uovo, olio e panna. Aggiungere gli ingredienti liquidi a quelli solidi e impastare. Se serve, aggiungere l’acqua, un cucchiaio alla volta. Deve risultare un impasto omogeneo ed elastico, ma non appiccicoso. Mettere a risposare in frigo per un ora, coperto da pellicola.

Intanto preparare il caramello, sciogliendo su un pentolino a fondo spesso lo zucchero con la panna e il miele. Ci vogliono 5 minuti, appena inizia a sobbollire si può spegnere.

Accendere il forno a 170°C, stendere l’impasto, lasciandolo alto ca.5 mm, e foderare gli stampi precedentemente imburrati. Versare la frutta secca negli stampi, riempiendo bene lo spazio e livellando la superficie, e coprire con il caramello. Infornare per ca. 30 min., o fino a quando la crosta non è ben dorata. A me è avanzato comunque un po’ di caramello, che ho prontamente messo su delle fragole a pezzetti e mangiato a merenda!

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: