la cucina ribelle

Datemi un forno e cambierò il mondo

Il chili de lentejas dell’inganno

Chavela Vargas – La llorona

Più volte ho parlato di come la sostenibilità e la varietà della dieta siano alla base delle mie scelte quotidiane, ma poche volte ho illustrato come sia difficile scendere a compromessi con commensali più golosi e meno attenti.chilidelentejas

In casa abbiamo trovato un buon equilibrio, E. si subisce tutti i miei esperimenti senza troppo brontolare, poi al massimo si attacca all’armadietto e tira fuori qualche schifezza che nasconde per i momenti del bisogno 🙂

Ma con La Tana del Riccio ogni volta ci scambiamo consigli su come ingannare gli onnivori convinti, allergici ai “cibi strani” (devo ammettere, io sono più fortunata, il suo moroso è molto meno ingannabile del mio).

Così quando E. mi ha detto, a proposito del mio chili di lenticchie, che poteva ingannare la mente e appagare come quello di carne, l’ho considerato un grande risultato!

In effetti l’ho preparato per cena un giorno, in cui avevo voglia di qualcosa di molto goloso, ma anche di molto sano, e raggiungere l’obiettivo mi ha dato grandi soddisfazioni.

Così si ha un pasto completo, un piatto unico vegan, ma molto saporito, che è comodo anche per gli inviti a cena, perché metti tutto sul tavolo, ti siedi, e pensi solo a goderti la serata!

Chili de lentejas (PER 4 PERSONE):

  • 160 gr di lenticchie
  • una bottiglia di passata di pomodoro
  • una cipolla
  • uno spicchio d’aglio
  • un peperone
  • olio evo
  • sale, pepe, peperoncino, coriandolo, prezzemolo

Per servire:

  • insalata iceberg tagliata a listarelle
  • un pomodoro maturo tagliato a cubetti
  • un avocado maturo a pezzetti
  • 2 pezzi di pane arabo khobez (pita) a testa ( Ho scelto il pane arabo perché molto più sano e leggero sia delle nostre piadine che delle fajitas o tacos pronti che si trovano al supermercato. Questo pane lo trovo alla Lidl ed è buonissimo, e ha solo 120 cal al pezzo, contro le 300 medie di una piadina)

Per iniziare tagliamo la cipolla per il soffritto. A me piace tagliata piccolissima, che si sciolga nel sugo. Mettiamo quindi a soffriggere con l’olio evo cipolla e aglio intero e intanto tagliamo il peperone, anche questo a pezzetti piccoli piccoli. Lo aggiungiamo al soffritto, poi mettiamo lenticchie (lavate) e passata di pomodoro, allunghiamo con una mezza bottiglia d’acqua (comodo, così nel frattempo si pulisce la bottiglia della passata), aggiungiamo le spezie a gusto, mettiamo un coperchio e lasciamo cuocere a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto. Io dico almeno un’ora. Due secondo me è ancora meglio. La salsa dev’essere, alla fine, bella densa, e le lenticchie morbide.

Poi si mettono in tavola varie ciotole e ciotoline, una con il chili ricoperto di prezzemolo tritato, una con l’insalata, una con il pomodoro, una con l’avocado, una con il pane caldo. Io ho messo anche peperone a listarelle, salsa fatta con yogurt greco, cetriolini sott’aceto. Insomma, c’è da sbizzarrirsi. Ogni commensale poi si crea la piadina a suo gusto, e si fa a gara a chi riesce a non sporcarsi 🙂

La prossima sfida, ovviamente, è avere il tempo per fare anche le piadine/pita in casa 🙂

P.s Oggi è pure il cinco de Mayo, che è la festa della cultura messicana in USA! 🙂 Quando una ricetta cade a fagiolo (ops, a lenticchia!)

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

5 pensieri su “Il chili de lentejas dell’inganno

  1. E. in ha detto:

    “Ci sono degli inganni così ben congegnati che sarebbe stupido non cascarvi.”
    Charles Caleb Colton, Lacon

    Mi piace

  2. Pandemej in ha detto:

    L’ha ribloggato su Pandemej.

    Mi piace

  3. Matías in ha detto:

    hey guapita! estos son tacos vegetarianos! hehe que buena canción 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: