la cucina ribelle

Datemi un forno e cambierò il mondo

Spaghetti con asparagi, zafferano e mandorle, alias: benedetta primavera!

Roy Orbison-Oh, pretty woman

Siamo finalmente al giro di boa, cambiano le verdure sui banconi del mercato, ci si può strafogare di fragola, le magnolie sono in fiore! Non è meraviglioso, tutto ciò?

Io continuo a barcamenarmi tra tre lavori e un po’ di collaborazioni, il tempo vola, la cucina di casa rimane intonsa!

zafferanoeasparagi

In compenso il tempo per il cinema si trova sempre, e allora l’altro giorno ho avuto la fortuna (perché qui si tratta proprio di fortuna) di poter vedere, al cinema Vittoria, in lingua originale, Her,vincitore del premio Oscar come migliore sceneggiatura originale.

A parte il fatto che Scarlett Johansson è sexy anche se ne si sente solo la voce, il film fa pensare alla capacità che abbiamo, come esseri umani, di cambiare i nostri modi di vivere, di superare il nostro passato, di portare la nostra storia personale a un livello superiore. Ma soprattutto, la voce di Scarlett!! 🙂

Oggi invece festeggio la primavera, con una ricetta ad alto tasso di sole, pochi grassi e calorie quante servono.

L’ispirazione viene dal menu del Circolino, ma come sempre, io riadatto tutto, cambio, sostituisco, vegetarianizzo, uso il mio minipimer fidato…

Spaghetti con asparagi, zafferano e mandorle per due:

  • 180 gr di spaghetti
  • 500 gr di asparagi
  • una bustina di zafferano
  • uno spicchio d’aglio
  • un cucchiaio d’olio evo
  • una manciata di mandorle

Per prima cosa puliamo gli asparagi, li tagliamo a pezzetti di un cm circa, e mettiamo da parte le punte. Lessiamo gli asparagi in una pentola capiente, fino a quando non sono belli teneri, e aggiungiamo le punte, lasciando cuocere il tutto altri 5 minuti. Poi li peschiamo dalla pentola, tenendo da parte l’acqua. Mettiamo metà degli asparagi (lasciando fuori, possibilmente le punte) nel bicchiere del minipimer, aggiungiamo una bella presa di sale, lo zafferano e, se necessario, un po’ d’acqua di cottura degli asparagi, e frulliamo per ottenere un pesto. Mettiamo a cuocere la passa in abbondante acqua bollente e salata, mentre in una padella mettiamo l’olio e lo spicchio d’aglio a soffriggere. Scoliamo la pasta quando è ancora al dente, la mettiamo nella padella con l’olio, condiamo con il pesto, aggiungiamo le punte d’asparago che avevamo messo da parte. Saltiamo per un minuto e impiattiamo, aggiungendo alla fine le mandorle, tritate grossolanamente al coltello, e una bella manciata di pepe.

E con questo, credo di inserire il mio primo piatto di pasta nel blog, che non siamo grandi mangiatori del piatto nazionale, qui in mansarda.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: