la cucina ribelle

Datemi un forno e cambierò il mondo

Cena di San Valentino in 1 ora e V-DAY ONE BILLION RAISING, vol.1

Buongiorno!!

Qui oggi siamo molto molto cariche, perché ben 3 sfide ci attendono questa settimana: sopravvivere a San Valentino, ballare per intero la coreografia del V-Day al Flash Mob che si terrà proprio il 14 febbraio, in Corso Rosmini, Rovereto alle 17.30 (ma anche in tanti altri posti, cercate la manifestazione più vicina a voi!), e sabato accogliere tutti i giovani delle città in un concerto al Palazzetto dello Sport. Insomma, una settimana piena.

antipastosvalentino

Da qui nasce l’idea dei post di oggi e domani. In due momenti, la sfida è organizzare una cena di San Valentino per persone impegnatissime, che si possa preparare in meno di un’ora, ma che sia gustosa, romantica, accattivante, e allo stesso tempo leggera, per lasciar spazio al dopo 🙂

Pronti, attenti, via!!

Partiamo da antipasto e dolce, che se avete un attimo il giorno prima, si possono preparare in anticipo, ma anche all’ultimo vanno bene.

Sfoglie croccanti ai semi di papavero con salsa allo yogurt e salmone affumicato:

  • 100 gr di farina 0
  • 100 gr di farina di semola di grano duro
  • 100 gr d’acqua
  • un cucchiaino di olio di semi di lino
  • un cucchiaio di paté d’oliva
  • un cucchiaio di semi di papavero
  • un pizzico abbondante di sale

accompagnamento:

  • una confezione di yogurt greco
  • timo a piacere
  • 100 gr di salmone affumicato
  • pepe fresco
  • olio evo
  • succo di un limone

Mischiate prima l’acqua con le farine, poi aggiungete tutti gli altri ingredienti e impastate fino ad avere un composto omogeneo ed elastico (per chi ha la pasta madre, è un’ottima ricetta per usare gli esuberi, basta aggiungere solo la farina di grano duro se avete il licoli, o anche l’acqua mancante in caso abbiate la p.m. solida).

Fate riposare 15 minuti e intanto dedicatevi al dolce :).

Accendete il forno a 180°. Mentre si scalda, riprendete l’impasto, stendetelo con il matterello in una sfoglia sottile, tagliatelo della forma preferita, e via: placca da forno rivestita di carta, infornate e lasciate cuocere per 15 min ca, fino a quando le sfoglie non diventano dorate.

Ovviamente, oggi ho ritagliato le mie sfoglie a forma di cuore!

Mentre la base si cuoce, occupiamoci del resto.

Mischiamo lo yogurt con un po’ di timo, olio evo e pepe nero. Bagniamo il salmone con il succo di limone, e lasciamo riposare. L’assemblaggio va fatto quando arriva l’ospite, e se volete potete mettere anche gli ingredienti così come sono, in delle belle ciotoline, sul tavolo, che ognuno si formi le sue sfoglie, o formi quelle dell’altro!

Per il dolce invece, i tartufini da riciclo della Tana del riccio sono rivisitati in forma romantica, mascherandoli quasi da cioccolatini, quelli famosi, di Ambrogio e della voglia di qualcosa di buono 🙂

tartufinisvalentino

DImenticavo: grazie alla mia amichetta che mi ha regalato il so bellissimo piatto, ricordo di un viaggio in Vietnam!! Ecco, il post per lui è arrivato!!

Tartufini peccaminosi ma non troppo, da preparare in 10 minuti al massimo:

  • una torta, un panettone, un plum cake avanzato, insomma, una base asciutta senza farcitura (all’occorrenza, se comprate i plum cake confezionati io non dico nulla, per una volta 🙂 )
  • un cucchiaino di marmellata ai mirtilli rossi
  • 50 gr di cioccolato gianduia (o quello che preferite, ci vedrei molto bene anche il fondente al peperoncino)
  • cuoricini per decorare

Mentre il cioccolato spezzettato fonde a bagnomaria, voi sbriciolate il vostro pezzo di torta avanzato (una bella fetta sarà sufficiente per 4 tartufini), lo mischiate con la marmellata e create delle palline. Poi tuffate le palline nel cioccolato fuso, se volete aggiungete i cuoricini di decorazione, e mettete in frigo su un piatto con della carta forno, a raffreddare. Al momento di servire, potete mettere i tartufini dentro i pirottini di carta.

Bene, la prima mezz’ora è passata, domani il piatto principale! E intanto, ballate Break de chain, che smaltite le calorie della cena!!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “Cena di San Valentino in 1 ora e V-DAY ONE BILLION RAISING, vol.1

  1. Wow!
    Allora aspetto le prossime ricette!
    Hem.. non è che penseresti anche un menù per chi non ha il tempo ne le forze?? 😉

    Mi piace

    • Come un menu per chi fa un lavoro, un trasloco, la supporter del moroso calciatore, inventa laboratori, va a yoga e in piscina, e in più magari vorrebbe una casa decente e non sembrare uno spaventapasseri? per questo tipo di superwomen, consiglio un bel invito fuori a cena, e se manca il tempo, si ordina una pizza e via!! 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: