la cucina ribelle

Datemi un forno e cambierò il mondo

Preparare un piano per la battaglia

Braveheart theme- Making Plans Gathering Clans

Terzo giorno di dieta, terzo consiglio!

Trovo mooolto difficile non cedere ai peccati di gola, e se, quando vedo una gigantesca torta con la panna, so che devo dire un -no- deciso, ci sono cose più insidiosette, che mi fanno cadere in tentazione!

paninetti copia

Il pane è la prima della lista, perché adoro tutti i lievitati, perché lo faccio io con la mia pasta madre, che non posso certo mandare in pensione così, e perché non amando la pasta, spesso è il carboidrato principale dei miei pasti.

Così oggi sono passata all’azione e mi sono fatta un pane speciale per la dieta, con farine integrali, un cucchiaino di olio di semi di lino, poco sale, ma soprattutto diviso in piccoli paninetti da 40 gr l’uno, da congelare e poi scongelare la sera per il giorno dopo, in modo da avere pronto solo il pane che posso mangiare..

La ricetta del pane è semplicissima, vi racconto anche i tempi che ho usato:

  • 250 gr di farina di farro integrale
  • 150 gr di farina di grano integrale
  • 100 gr di farina 0
  • 100 gr di pasta madre liquida
  • 280 gr di acqua
  • un cucchiaino di olio di semi di lino (facoltativo)
  • 7 gr di sale

Rinfresco la pasta madre in pausa pranzo e la lascio crescere fino a sera. Verso le 21 sciolgo 100 gr di pasta madre nell’acqua, poi aggiungo le farine e mescolo un po’ con un cucchiaio, infine aggiungo sale e olio e impasto velocemente. Lascio riposare un’ora, poi impasto bene fino a ottenere una palla omogenea. In casa mia fa piuttosto freddo, ca.18 gradi, quindi lascio l’impasto lievitare tutta la notte in una ciotola coperta dalla pellicola a temperatura ambiente. Se da voi la temperatura è più alta, mettete l’impasto in frigo. La mattina dopo, aiutandomi con una bilancia, formo i panini da 50 gr l’uno (in cottura diminuiscono di peso) alle 8, li lascio lievitare nel forno con la lucina accesa fino al raddoppio e poi cuocio per ca. 20 minuti a 180°C.

Se avete messo l’impasto in frigo, tiratelo fuori almeno 2 ore prima di fare le palline, ma potete scegliere voi quando farlo! Se volete preparare il pane la sera dopo, infine, riducete la pasta madre a 80 grammi, sarà ancora più buono!

Buona giornata!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

3 pensieri su “Preparare un piano per la battaglia

  1. Pingback: la cucina ribelle

  2. Quanto ti capisco: il pane e la pizza sono anche il mio problema nelle diete, mentre so resistere bene ai dolci!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: