la cucina ribelle

Datemi un forno e cambierò il mondo

Il filetto di maiale ai funghi, il papà cuoco e la bella notizia

Lou Reed – Perfect day (ciao eh, Lou)

Oggi è lunedì, e c’è stato il cambio dell’ora. Insomma, un momento difficile. Mettiamo pure che qui si debba scrivere una certa cosa, ma non si riesca bene a cominciare, ed ecco che si ricorre al blog, per fare due chiacchiere e magari farsi venire ispirazioni che non arrivano!

Il weekend fra i monti è stato incredibilmente caldo, con un sabato che mi ha regalato una passeggiatina in canottiera, ma una domenica grigia. Però in famiglia la domenica grigia non l’abbiamo notata, perché è arrivata una nuova nipotina da coccolare, è bellissima e piena di capelli, e noi siamo molto felici che la sua mamma stia bene, lei sia arrivata, e la sorellina non sia più sola.

filettofunghi

La ricetta di oggi è una ricetta di carne, cosa davvero strana perché, come ho già detto, non ne mangiamo molta! Ma, ogni tanto, ci vuole, e quando ci vuole, mi viene spesso in mente questa ricetta, preparata spesso da mio papà, che ne va matto.

A casa mia infatti, non so se ve l’ho ancora detto, è lui il cuoco di famiglia. Non ho mai avuto la mamma che si dilettasse ai fornelli e sfornasse torte meravigliose ad ogni occasione, non ho mai avuto il papà che mi portasse a fare gite in montagna o mi facesse fare mille sport. Siamo una famiglia atipica: le partite della domenica sono sempre state snobbate, a favore dei viaggi raccontati da Licia Colò, e a mezzogiorno, tornando a casa, è più facile trovare l’uomo di casa in cucina, che con un orecchio ascolta la Prova del cuoco e con le mani prepara il pranzo, che la mamma.

Ma bando alle ciance, che qui devo scrivere anche un case study!

Filetto di maiale ai funghi (quantità per persona):

  • ca.200 gr di filetto di maiale
  • ca. 100 gr di funghi
  • olio evo
  • aglio
  • prezzemolo
  • un bicchiere di vino bianco
  • due cucchiai di farina
  • sale e pepe q.b.

Come prima cosa prepariamo i funghi. Il periodo è quello giusto per averli freschi, ma ammetto che noi ci siamo affidati alla busta dei surgelati. Dopo aver soffritto l’aglio (intero, con uno stuzzicadenti che ne favorisca il recupero) nell’olio, mettiamo i funghi in padella e non li tocchiamo più per un po’, fino a quando non avranno perso tutta l’acqua. Questo passaggio è davvero importante per ottenere dei funghi sodi, ma non mosci, belli rosolati. Infatti se non li tocchiamo, perdono l’acqua ma conservano i loro succhi, rimanendo belli polposi; al contrario, se continuiamo a mescolarli, perderanno anche questi ultimi. Quindi quando da soli si sono asciugati e iniziano a dorarsi, possiamo sfumarli con il vino bianco, aggiungere sale, pepe e prezzemolo e poi metterli da parte.

Cuociamo quindi i filetti di maiale: li infariniamo leggermente da ogni lato e li mettiamo in una padella leggermente unta d’olio. Anche qui bisogna avere il coraggio di non toccarli per un po’, fino a quando non vediamo che sul lato alto la carne è cotta per almeno un terzo dell’altezza. Quindi saliamo, giriamo e finiamo la cottura. Il filetto di maiale non è come quello di manzo, che va servito al sangue, però se all’interno rimane leggermente rosato resta certamente più tenero. Per i più forniti, se avete un termometro da cucina, la temperatura interna della carne dovrà essere di ca. 65°C (non 150, come dicevo io, che erano i gradi Fahrenheit trovati in un sito americano! Grazie Nadia) . Gli altri, se in dubbio, taglino pure per vedere l’interno 🙂

Ora togliamo dalla padella i filetti, aggiungiamo un filo d’olio (o burro, se preferite) e un cucchiaio di farina. Quando quest’ultima sarà tostata, di un bel color nocciola, sfumiamo con vino bianco, creando una cremina, a cui aggiungiamo i funghi e infine il filetto, per servire. Noi lo abbiamo accompagnato con la quinoa, ma ammettiamolo, le patate al forno sarebbero l’ideale!

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: